Viale Kennedy n° 395 - Napoli
Chiamami: 3484921164

Dieta e sistema immunitario

Dieta e sistema immunitario Napoli

 

È noto ormai da secoli che l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale nel regolare il sistema immunitario, sia migliorando la risposta immunitaria contro agenti patogeni, sia prevenendo reazioni autoimmuni. Gli immunonutrienti sono di varia natura e qui di seguito vi ripoterò i principali:

-Tra gli aminoacidi spiccano come immunomodulatori la glutamina e l’arginina. La glutamina fornisce i gruppi azotati per la sintesi di glutatione (l’antiossidante più potente prodotto dal nostro organismo), in più è il combustibile metabolico principale per le cellule con una proliferazione molto rapida, come quelle del sistema immunitario e del tratto gatrointestinale. In condizioni di ipercatabolismo come nei casi di infezioni, interventi chirurgici, ferite, etc., si ha sempre una depressione dei livelli di glutamina muscolare, che porta ad una cattiva risposta immunitaria. Si rivela perciò importante in questi casi aumentare l’assunzione degli alimenti ricchi in glutamina (cereali e frutta secca a guscio) o in alcuni casi procedere con una supplementazione. L’arginina è invece fondamentale per la risposta immunitaria perché è l’unico substrato per la produzione di ossido nitrico (NO), il quale svolge un ruolo chiave nell’infiammazione e nella risposta immunitaria. L’arginina la troviamo principalmente nella frutta secca a guscio e nei legumi.

-Per quanto riguarda i lipidi, sono gli acidi grassi polinsaturi omega 3 che ricoprono un ruolo significativo nella risposta immunitaria, dando un effetto benefico in patologie infiammatorie come psoriasi, artrite reumatoide, morbo di chron e in generale in tutte le malattie autoimmuni. Gli omega 3 sono contenuti principalmente nell’olio di pesce, nel pesce azzurro e nei semi di lino.

-La fibra deve le sue proprietà immunomodulanti alla sua funzione prebiotica, diventando quindi un substrato selettivo per un limitato numero di batteri benefici che colonizzano il colon. In più con il consumo di fibre fermentabili aumenta lo strato di muco che riveste il tratto gastrointestinale, diminuendo il passaggio dei batteri attraverso la barriera intestinale.

-Infine è stato ampiamente dimostrata l’associazione tra malattie cronico degenerative, invecchiamento e l’assunzione di antiossidanti. Se ne evince che il sistema immunitario è particolarmente sensibile allo stress ossidativo e che quindi tutte le vitamine e i sali minerali con ruolo antiossidante diventino degli ottimi alleati per rafforzare le difese immunitarie. Tra le vitamine e i Sali minerali da ricordare ci sono: vitamine C, contenuta principalmente in alcuni tipi di frutta e verdura (ribes, kiwi, peperoni…). Vitamina E, che troviamo principalmente in mandorle, nocciole, avocado e oli vegetali. Vitamina A, che è importante soprattutto per il recupero dalle infezioni e ritroviamo principalmente nel fegato e in tutta la frutta e verdura arancio-rossa. Vitamina D viene prodotta durante l’esposizione al sole. Zinco, contenuto prevalentemente negli anacardi, tacchino, polpo e parmigiano e infine il Selenio contenuto invece in prodotti ittici come il tonno, aragosta, cozze e gamberi.

Ricordiamoci che nell’intestino risiedono la maggior parte delle cellule del sistema immunitario, le quali formano quello che viene chiamato GALT (tessuto linfoide legato all’intestino). È chiaro quindi di quanto siano strettamente legati la nutrizione e il sistema immunitario e di come deficienze o eccessi nutrizionali possano essere associate ad alterazioni delle cellule del GALT abbassando quindi le difese immunitarie

Dieta e sistema immunitario a Napoli, prenota ora

Indirizzo:

Viale Kennedy 395 – Napoli
Viale Kennedy 311 – Napoli

Email:

info@biologanutrizionistanapoli.it
espositonutrizionista@gmail.com

Telefono: